• 18.01.2022

    06.03.2022

Olympia Scarry. White Noise

Con contributi di Allora & Calzadilla e Stephen O’Malley
Dal 18 gennaio al 6 marzo 2022

ICA Milano è lieta di presentare, al piano terra della Fondazione, White Noise, mostra personale di Olympia Scarry (1983).
La mostra crea uno spazio in cui i lavori scultorei di Scarry sono posti in dialogo con il film
Breaking Into Trunks del duo Jennifer Allora e Guillermo Calzadilla e con la composizione sonora “Avaeken” del musicista di Seattle Stephen O’Malley, che avrà luogo nei prossimi mesi.


Olympia Scarry (1983) è un’artista svizzera americana che lavora con la scultura. La sua fascinazione per la materialità rappresenta una spinta costante nel suo lavoro. Tale predilezione riflette le ambiguità di potere trasmesse attraverso il pensiero e la sostanza; tra fragilità e forza, protezione e vulnerabilità. Per White Noise, Scarry ha prodotto un nuovo corpus di opere scultoree che catturano le tracce del tempo e del suono impresse nella materia organica sintetizzata. Le opere di Scarry riverberano attraverso la materialità decostruendo le forme architettoniche e ricontestualizzandole, spingendo la materia a trasformarsi in altro. In occasione della mostra, tle opere scultoree di Scarry sono messe in relazione con le pratiche video e performative di Allora & Calzadilla e di Stephen O'Malley.

Jennifer Allora & Guillermo Calzadilla, duo artistico basato a San Juan, Porto Rico, presentano il video Breaking Into Trunks, che si configura come una meditazione sugli ordini interiori dell'universo. Dalla caccia al bosco dei violini, alla ricerca della misteriosa particella del bosone di Higgs nel vicino Cern e al sistema di conteggio usato dai contadini locali, il video traccia un percorso di ordine e disordine, bellezza e caos.

Nel corso della mostra, Stephen O'Malley presenterà una composizione intitolata Avaeken, eseguita dall'ensemble di chitarre elettriche belga ZWERM. Avaeken prende il nome da una quercia millenaria sull'isola di Faro a Gotland, in Svezia. Durante i venti minuti della performance, forme ritmiche e strutturali si muovono nello spazio, accendendo l'aria e stimolando i corpi presenti.
La data della performance sarà comunicata il prima possibile; l'evento si svolgerà nel pieno rispetto delle norme internazionali anti-Covid.

 

 

Olympia Scarry. White Noise

"Olympia Scarry. White Noise" with contributions by Allora & Calzadilla and Stephen O'Malley, installation view, Fondazione ICA Milano. Courtesy the artist and Fondazione ICA Milano, Milano. Ph. credits Filippo Armellin

"Olympia Scarry. White Noise" with contributions by Allora & Calzadilla and Stephen O'Malley, installation view, Fondazione ICA Milano. Courtesy the artist and Fondazione ICA Milano, Milano. Ph. credits Filippo Armellin

"Olympia Scarry. White Noise" with contributions by Allora & Calzadilla and Stephen O'Malley, installation view, Fondazione ICA Milano. Courtesy the artist and Fondazione ICA Milano, Milano. Ph. credits Filippo Armellin

"Olympia Scarry. White Noise" with contributions by Allora & Calzadilla and Stephen O'Malley, installation view, Fondazione ICA Milano. Courtesy the artist and Fondazione ICA Milano, Milano. Ph. credits Filippo Armellin

"Olympia Scarry. White Noise" with contributions by Allora & Calzadilla and Stephen O'Malley, installation view, Fondazione ICA Milano. Courtesy the artist and Fondazione ICA Milano, Milano. Ph. credits Filippo Armellin